Formazione

In ambito formativo è fondamentale affidarsi sempre a chi ha esperienza, professionalità e voglia di innovare. Per questo Gruppo Bellegotti è la scelta migliore per far crescere la vostra azienda e aumentarne la competitività: grazie infatti all’apporto di consulenti seri e qualificati sapremo orientarvi nel mondo della formazione finanziata, presentandovi in maniera chiara ed esaustiva tutte le opportunità offerte dai Fondi Interprofessionali, pianificando e realizzando interventi di formazione finanziata che siano un’occasione per costruire un rapporto esclusivo col Cliente, approfondire le conoscenze e accrescere le competenze delle risorse umane coinvolte.

I nostri Corsi

DATORE DI LAVORO R.S.P.P.     (AGGIORNAMENTI)

La regolamentazione della figura del Datore di Lavoro-RSPP è sancita dall’articolo 34 del d.lgs. 81/08 – Svolgimento diretto da parte del Datore di Lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi. Frequentando i corsi per RSPP – Datore di Lavoro sarà possibile gestire al meglio le responsabilità ed i ruoli previsti all’interno dell’azienda in favore di un impianto sicurezza più efficace.

I limiti dello svolgimento diretto dell’incarico di RSPP da parte del Datore di lavoro sono elencati nell’All. II del d.lgs. 81/08:

Casi in cui è consentito lo svolgimento diretto da parte del Datore di Lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi (art. 34)
Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 lavoratori
Aziende agricole e zootecniche fino a 30 lavoratori
Aziende della pesca fino a 20 lavoratori
Altre aziende fino a 200 lavoratori
(1) Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del d.P.R. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private

.

Nelle aziende dove il Datore di Lavoro vuole ricoprire l’incarico di RSPP, occorre, frequentare un corso di formazione specifico individuato in base al settore ATECO 2002-2007.

A seconda del rischio attribuito all’azienda il corso di formazione avrà una durata di:

  • 16 ore per gli Ateco a basso rischio;
  • 32 ore per gli Ateco a medio rischio;
  • 48 ore per gli Ateco ad alto rischio.

Aggiornamenti:
Ogni 5 anni con durata di 6, 10 o 14 ore in base al settore ATECO 2002-2007.

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

(d.lgs. 81/08, art. 2, comma 1, let. i)
“Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza: persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro”.

L’art. 47, comma 7, del d.lgs. 81/08 stabilisce un numero minimo di RLS in funzione del numero di lavoratori dipendenti presenti in azienda:

  • 1 RLS nelle aziende che occupano sino a 200 dipendenti;
  • 3 RLS nelle aziende che occupano da 201 sino a 1000 dipendenti;
  • 6 RLS nelle aziende che occupano oltre 1000 dipendenti.

Iter formativo di 32 ore e un aggiornamento annuale che, da 15 a 50 lavoratori si identifica in 4 ore, mentre oltre i 50 lavoratori l’aggiornamento è di 8 ore.

R.S.P.P./A.S.P.P.

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione deve essere in possesso di alcuni requisiti professionali, e segue un iter formativo regolamentato in particolare dall’Articolo 32 del d.lgs. 81/2008 – Capacità e requisiti professionali degli addetti e dei responsabili dei servizi di prevenzione e protezione interni ed esterni, nonché dall’Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006.

Per lo svolgimento delle funzioni da parte del RSPP, è necessario essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore nonchè di un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative è necessario possedere un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dai rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato di cui all’articolo 28, comma 1, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali.

Possono altresì svolgere le funzioni di responsabile o di addetto coloro che, pur non essendo in possesso del titolo di studio, dimostrino di aver svolto una delle funzioni richiamate, professionalmente o alle dipendenze di un datore di lavoro, almeno da sei mesi alla data del 13 agosto 2003 previo svolgimento dei corsi secondo quanto previsto dall’accordo di cui al comma 2.

Gli RSPP sono tenuti a frequentare corsi di aggiornamento per mantenere i loro requisiti di professionalità; gli stessi devono essere garantiti entro 5 anni. E’ fatto salvo quanto previsto dall’articolo 34 (RSPP- Datore di Lavoro).

La formazione del RSPP consta dei seguenti moduli:

  • Corso modulo A – 28 ore
  • Corso modulo B – durata variabile a seconda del codice ateco specifico – da 12 a 68 ore
  • Corso modulo C – 24 ore
  • Aggiornamento di 40 o 60 ore nell’arco di 5 anni a seconda del settore ATECO di appartenenza.

AGGIORNAMENTI R.L.S.

Destinatari RLS già in ruolo
Durata 4 ore
Tipo di frequenza Obbligatoria per almeno il 90% delle ore previste
Verifiche finali Previste
Aggiornamenti annuale 4 ore fino a 50 lavoratori

DIRIGENTI E PREPOSTI

L’obiettivo del corso è quello di sensibilizzare i Dirigenti al loro ruolo di fatto – in ambito di sicurezza. In particolare, tale nuova mansione, prevista dal Testo Unico, viene riconosciuta ai Dirigenti della Sicurezza per il semplice fatto di attuare le direttive del Datore di Lavoro così, come meglio disciplinato all’art. 2 del d.lgs. 81/08, indipendentemente dal loro inquadramento come CCNL.

Il corso ha, altresì, l’obiettivo di sensibilizzare gli stessi Dirigenti ai loro precisi obblighi di Legge (art. 18 d.lgs. 81/08) ed alle relative responsabilità . Infatti, i Dirigenti della Sicurezza hanno gli stessi obblighi del Datore di Lavoro salvo che per la valutazione dei rischi, la designazione del RSPP e per il potere di spesa.

I riferimenti normativi che individuano l’obbligo di formazione per il Dirigente per la sicurezza sono, come detto, previsto dall’art. 37  oltre che dalla Conferenaza Stato Regioni del dicembre 2011.

La stessa Conferenza ha ridisegnato l’iter formativo dei Dirigenti con nuovi e più specifici contenuti oltre che con indicazioni precise circa la durata e le modalità  di erogazione; nel dettaglio:

Modalità  di erogazione:   Lezione in aula o in alternativa

Formazione a distanza (FAD)

Durata:                            16 ore anche se erogata via FAD

Tipo di frequenza:            Obbligatoria: almeno al 90%

Verifiche finali:                         Prevista nella sessione di aula/FAD

Attestazioni:                    Attestato nominale di frequenza

Aggiornamenti:                6 ore in cinque anni

ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO

Corso di primo soccorso per le aziende del gruppo A (16 ore)

Corso di primo soccorso per le aziende del gruppo B-C (12 ore)

L’azienda categorizzata come gruppo A deve avere una squadra di emergenza addetta al primo soccorso in grado di gestire l’emergenza derivata da infortunio o malore, questo a tutela della salute e dei lavoratori. Le aziende appartenenti alla categoria gruppo A devono incaricare alcuni lavoratori delle attività di primo soccorso. Tali lavoratori devono ricevere una adeguata e specifica formazione della durata di 16 ore per svolgere al meglio il ruolo assegnato e devono inoltre essere aggiornati ogni tre anni attraverso corsi di aggiornamento di 8 ore. I corsi PLS per Addetti al primo soccorso sono erogati da esperti professionisti che oltre a trattare tutte le tematiche previste per legge offrono un percorso formativo coinvolgente ed efficace.

Destinatari Lavoratori individuati come addetti al primo soccorso
Durata 16 ore per le aziende del gruppo A
12 ore per aziende del gruppo B e C
Verifiche finali Previste
Attestazioni Attestato nominale di Frequenza
 Aggiornamenti Previsti ogni tre anni per la parte pratica

ADDETTI ALLANTINCENDIO

Corso antincendio rischio basso (4 ore)

Corso antincendio rischio medio (8 ore)

Anche nelle aziende più piccole e negli uffici, il rischio incendio è sempre presente (si pensi alla sala server e/o alla presenza dei cestini della carta); avere una squadra di emergenza in grado di gestire tempestivamente un principio di incendio è fondamentale per evitare danni gravi e rischi alla salute dei lavoratori. Un’azienda con rischio incendio basso deve prevedere la presenza di incaricati alla gestione della lotta antincendio. Per assumere questo ruolo è necessario che il lavoratore sia adeguatamente formato attraverso corsi teorici della durata di 4 ore. PLS offre percorsi formativi teorici tenuti da esperti professionisti in grado di adempiere alle disposizioni legislative e di formare addetti alla lotta antincendio preparati e motivati.

La formazione degli addetti alla lotta antincendio rischio basso è disciplinata dall’art. 37 co. IX d.lgs 81/2008 oltre che dal DM 10.3.1998. I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione ed un aggiornamento periodico; Destinatari:Lavoratori designati alla squadra di lotta antincendio

Durata 4 ore
Tipo di frequenza Obbligatoria per almeno il 90% delle ore previste
Verifiche finali Previste
Attestazioni Attestato nominale di Frequenza
 Aggiornamenti Non previsti, ma consigliati, possono essere effettuati durante le prove di evacuazione

FORMAZIONE LAVORATORI

I lavoratori devono, necessariamente, essere Formati, Informati ed Addestrati in relazione ai rischi presenti in Azienda e a quelli derivati dalle loro specifiche attività  o mansioni. Tali obblighi, in capo al Datore di Lavoro, sono richiamati in più articoli del decreto così come sommariamente di seguito indicati.

L’art. 20 (Obblighi dei Lavoratori) del d.lgs. 81/08 sancisce espressamente: … . 2. I lavoratori devono in particolare: […] omissis h) partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dal datore di lavoro;

L’art. 37 – Formazione dei lavoratori e … prevede altresì: 4. La formazione e, ove previsto, l’addestramento specifico devono avvenire in occasione: a) della costituzione del rapporto di lavoro o dell’inizio dell’utilizzazione qualora si tratti di somministrazione di lavoro; b) del trasferimento o cambiamento di mansioni; c) della introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.

L’addestramento viene effettuato da persona esperta e sul luogo di lavoro. 6. La formazione dei lavoratori …deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi. 12. La formazione dei lavoratori … durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

  • 4 ore per i settori della classe di rischio basso
  • 8 ore per i settori della classe di rischio medio
  • 12 ore per i settori della classe di rischio medio

Modalità  di erogazione: Lezione di aula frontale fino a 35 partecipanti o in alternativa SOLO PER MODULO GENERALE (4 ore) Formazione a distanza (FAD)

Durata Minima 4 ore (Modulo Generale ove prevista FAD) + 4, 8 o 12 ore (Modulo formazione Specifica)
Tipo di frequenza Obbligatoria per almeno il 90% delle ore previste
Verifiche finali Previste
Attestazioni Attestato nominale di Frequenza
Aggiornamenti 6 ore in cinque anni

CORSI SPECIFICI PER LAVORATORI

— in allestimento —

CORSI ATTREZZATURE

— in allestimento —

Iscriviti ad un corso